Donare, Ricevere, Condividere, Accettare

Tutto è in continuo mutamento.

Lo sappiamo, niente è per sempre, tutto cambia, si trasforma, evolve. Esserne realmente consapevoli è tutt’altra cosa. Accettarlo altro ancora.

Cambiamento rapidi, imprevisti, fuori dal nostro controllo possono destabilizzare.

In questo si è modificata la vita di tutti. Siamo tutti nella stessa barca, si, ma non tutti viaggiamo in prima classe. Ognuno affronta questo periodo a modo proprio, facendo fronte come può alle difficoltà che incontra, di qualunque natura siano.

Potrebbe essere utile in questo momento, stare in ascolto, osservare. Cogliere le reali esigenze nostre e delle persone attorno a noi, valutare obiettivamente cosa possiamo fare per aiutare noi stessi e gli altri.

Cogliamo l’occasione per imparare a chiedere ciò che ci serve e ad accettare ciò che ci viene offerto.

Sebbene fisicamente distanti gli uni dagli altri, barricati dietro le mascherine, gli occhi rimangono visibili, e gli occhi possono comunicare davvero molto. Cerchiamo di cogliere lo sguardo del tizio dall’altra parte della strada, proviamo a capire come sta, immaginiamo quali potrebbero essere le sue difficoltà, valutiamo se abbiamo la possibilità di fare qualcosa di utile per lui o per altri.

Potrebbe venirci in aiuto una pratica yoga con Asana che ci portano in contatto con Anahata, il centro energetico de cuore, per provare empatia a distanza, accogliere ed accettare noi e gli altri, ed una meditazione per predisporci all’ascolto, affinando i sensi e l’intuito.

Buona pratica.

Namaste, Enrica.